close
Eventi e curiosità

10 cose da sapere sulla celiachia spiegate dall’Aic

L’Associazione Italiana Celiachia aiuta le persone a conoscere tutte le informazioni utili riguardo la celiachia, la diagnosi, i sintomi e la terapia.

La celiachia è una patologia che obbliga i pazienti a seguire una rigorosa dieta senza glutine, con delle regole da non trasgredire.

Scopriamo insieme quali sono le 10 cose da sapere sulla celiachia, grazie all’Associazione Italiana Celiachia, che spiega in modo chiaro e preciso quali sono i punti fondamentali riguardo questa malattia.

  1. La celiachia è una malattia sistemica cronica: interessa prevalentemente l’intestino ed è scatenata dall’ingestione di cereali che contengono glutine nei soggetti geneticamente predisposti.
  2. Dove si trova il glutine: si trova in alcuni cereali e derivati come orzo, farro, avena, segale, kamut e grano, da cui si ricavano molti alimenti della dieta mediterranea.
  3. Non ci sono varietà di grano adatte ai celiaci: tutti i frumenti contengono glutine e fanno male a chi soffre di celiachia.
  4. L’unica terapia è la dieta senza glutine: l’unica terapia contro la celiachia è eliminare completamente il glutine dalla propria alimentazione. I cereali permessi sono quinoa, riso, amaranto e miglio.
  5. Fare attenzione alle contaminazioni: quando un celiaco va a fare la spesa deve prestare molta attenzione alle contaminazioni tra i prodotti. È importante consultare il prontuario Aic per vedere quali prodotti si possono acquistare.
  6. Non tutti i ristoranti sono attrezzati:  non tutti i ristoranti sono pronti ad accogliere persone che seguono una dieta senza glutine, per questo è importante informarsi bene su dove si va a mangiare. La pizza e il gelato, per esempio, non sono senza glutine.
  7. Cambiare pentole se a cena c’è un ospite celiaco: se si invita a cena una persona celiaca è bene utilizzare posate e pentole diverse. È importante lavarle molto bene per evitare la contaminazione.
  8. I prodotti di cosmesi non sono dannosi:  i prodotti di cosmesi possono essere utilizzati dai celiaci in quanto non sono dannosi per la minima quantità di glutine che contengono.
  9. Non esistono vari gradi di celiachia: esistono i celiaci sintomatici e i celiaci asintomatici, ma in entrambi i casi il glutine danneggia l’intestino, anche quando non provoca alcun dolore.
  10. La celiachia non va autodiagnosticata: in caso di dubbio bisogna sempre consultare il proprio medico che consiglierà quali esami fare per ottenere una diagnosi.

Fonte:
freesenzaglutine.it

Tags : celiachiaceliacisenza glutinesintomi celiachia