close
Vivere con la celiachia

Il bambino celiaco non deve essere considerato diverso

Come si ci deve comportare quando si scopre che il proprio figlio soffre di celiachia? Ecco alcuni consigli per permettere al bambino celiaco di accettare la malattia, fare una vita normale e non essere considerato diverso.

Accettare e convivere con la celiachia non è sempre facile. Può esserlo per un adulto, ma un bambino celiaco ha sempre qualche difficoltà in più, tenendo conto che ogni giorno si confronta con dei coetanei che potrebbero considerarlo diverso dagli altri.

Il bambino celiaco non può mangiare le merendine come gli altri bambini, deve prestare molta attenzione nell’assaggiare la focaccia dei compagni di classe e ad ogni invito a pranzo da un amico oppure ad un compleanno i genitori devono informarsi sul pasto che verrà offerto ed essere certi che il proprio bambino sia al sicuro.

La vicinanza della famiglia, l’educazione del bambino e tanta attenzione possono aiutare a rendere meno pesante la situazione legata alla celiachia nella vita di tutti i giorni.

Per aiutare il bambino ad accettare la sua condizione il primo passo è che tutta la famiglia decida di seguire una dieta senza glutine, scegliendo di tenere in casa solo alimenti concessi e creando diverse ricette senza glutine sfiziose e creative.

La legge 123/05 prevede che le scuole di ogni genere e grado eroghino pasti senza glutine per i celiaci identici nella forma a quelli degli altri bambini ma preparati solo ed esclusivamente con ingredienti permessi.

La famiglia del bambino celiaco deve immediatamente parlare della situazione alle insegnanti, in modo che il piccolo non senta il “peso psicologico” della diversità tra la sua alimentazione e quella dei suoi compagni di scuola.

Anche se l’ingestione accidentale crea meno problemi rispetto all’esposizione cronica al glutine, è importante che il personale scolastico presti molta attenzione al bambino celiaco, in modo da evitare qualsiasi tipo di contatto con il glutine.

I bambini affetti da celiachia hanno il diritto di vivere una vita normale, anche se sono costretti a seguire una dieta senza glutine, perciò è giusto mandarli alle feste, fargli fare sport, portarli a giocare, cercando di prestare sempre molta attenzione a ciò che mangiano senza, però, far pesare la situazione.

Per non far sentire i bambini celiaci privati di sfizi e golosità è compito della famiglia informarsi sulle tante ricette senza glutine presenti sui libri e sul web e creare pasti belli da vedere e buoni da gustare, soprattutto delle merende uniche.

Il bambino celiaco ha un estremo bisogno di non essere considerato diverso, né dalla famiglia, né dai coetanei, per questo è importante proteggerlo senza mai farlgli pesare la situazione.

Fonte:
guidagenitori.it

Tags : bambinoceliachiaceliacodiagnosi celiachia