close
Celiaci in Italia

Celiachia: cos’è e come si scopre

Cos’è, come si cura  e come si effettua la diagnosi della celiachia. Per togliere ogni dubbio e saperne di più.

Nel nostro girovagare nel mare magnum di siti istituzionali dedicati alla celiachia ci siamo imbattuti in questo irresistibile scimpanzé, che dal sito di Coeliac Australia appare un po’ perplesso sulla celiachia, vediamo se riusciamo a chiarire i suoi dubbi.

Cos’è la celiachia

Nelle persone con malattia celiaca, il sistema immunitario reagisce in modo anomalo al glutine (una proteina presente in frumento, segale, orzo e avena), causando danni all’intestino. I villi, che rivestono l’intestino si infiammano e assumono una forma piatta, nota come atrofia dei villi. La superficie dell’intestino disponibile per l’assorbimento dei nutrienti viene quindi marcatamente ridotta e ciò conduce a vari sintomi gastrointestinali e malassorbimento (per saperne di più visita la pagina di questo sito dedicata ai sintomi della celiachia. Se la condizione non è diagnosticata e trattata correttamente con una dieta priva di glutine, può provocare un certo numero di conseguenze gravi per la salute.

Celiachia: come si cura

L’unica cura possibile per la celiachia è una dieta priva di glutine, presente in frumento, segale, orzo, avena, farro e altri cereali (Per saperne di più su quali sono gli alimenti consentiti visita la sezione del nostro sito dedicata a dieta e celiachia.

Come si scopre la celiachia

I sintomi della celiachia che compaiono più frequentemente sono gonfiore addominale, problemi intestinali, inappetenza e debolezza, ma vi sono molti altri sintomi (elencati nella pagina sintomi della celiachia). Vi sono poi anche forme asintomatiche di celiachia, che nonostante non presentino sintomi evidenti causano grossi danni all’organismo. La diagnosi della celiachia avviene tramite biopsia duodenale: si tratta di un test piuttosto invasivo che può essere preceduto da un test genetico, indolore e non invasivo, che consente di escludere la possibilità di essere affetti da malattia celiaca attraverso un semplice prelievo di saliva con un tampone.

Fonte immagine: Coeliac.org.au

Tags : biopsiaceliachiaceliacocome si curacome si scoprecos'èdiagnosimalattia celiacasintomisintomi celiachiatest genetico