close
Vivere con la celiachia

Celiachia: scopriamo insieme cos’è il glutine

La celiachia è una malattia che si scatena in persone predisposte quando assumono il glutine. L’unica terapia è quella di seguire una dieta senza glutine. Scopriamo insieme cos’è il glutine e quali conseguenze comporta nella vita di un celiaco.

Il glutine è una miscela proteica presente in alcuni cereali (frumento, segale, avena, farro, orzo, kamut, spelta, triticale), di cui fa parte la prolamina, frazione proteica responsabile dell’effetto tossico per chi soffre di celiachia.

La prolamina del frumento viene chiamata gliadina, ma simili proteine, che comportano lo stesso effetto nel celiaco, si possono trovare anche in altri cereali, come orzo, segale, farro, avena, kamut, spelta e triticale.

Se il celiaco consuma questi cereali scatena una reazione avversa dovuta all’introduzione di prolamine insieme agli alimenti all’interno del proprio organismo.

L’intolleranza al glutine, infatti, scatena gravi danni alla mucosa intestinale, come l’atrofia dei villi intestinali.

Il trattamento della celiachia è basato sulla dieta senza glutine, ovvero l’eliminazione di tutti i cereali che contengono glutine dalle proprie abitudini alimentari.

Seguire una dieta senza glutine è l’unica soluzione per mantenere sotto controllo la celiachia e i disturbi che comporta.

Il glutine, se assunto, scatena i sintomi della celiachia, infiammazione cronica dell’intestino tenue, che possono variare, ma sono tendenzialmente diarrea, dimagrimento e alcuni sintomi extraintestinali.

Per combattere questa patologia e arrivare a vivere una vita serena il celiaco deve eliminare totalmente il glutine dalla propria alimentazione, seguendo una dieta senza glutine per tutta la sua vita, così da limitare e tenere sotto controllo le conseguenze della celiachia.

Fonte:
celiachia.it

Tags : celiachiaceliaciceliacogluten freeglutine