close
Ricerca scientifica

Curare la celiachia: la soluzione è nel frumento

Uno studio identifica nel genoma del frumento una proteina in grado di contrastare gli effetti del glutine sui celiaci.

Può sembrare strano, ma la chiave per curare la celiachia potrebbe essere proprio nel nemico numero uno dei celiaci, il frumento. Una ricerca portata a termine da CRA – CER di Foggia (Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura) con la collaborazione dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Università degli Studi di Foggia infatti rende più vicina che mai la possibilità di rendere il glutine non più tossico per i celiaci.

Sospetti di essere celiaco? Hai i sintomi ma manca la diagnosi? Prova con un test genetico! Facile, indolore, preciso ed eseguibile da casa tua! Vuoi saperne di più? Scarica la guida completa. È gratis!

Nel dettaglio i ricercatori hanno individuato nel genoma del frumento una sequenza genica che regola l”espressione di un “decapeptide” (RPQ), cioè una proteina (composta da dieci aminoacidi). Questa proteina svolge una funzione protettiva e contrasta la tossicità del glutine nei celiaci. I risultati dello studio sono stati presentati in occasione del 56esimo convegno della Società Italiana di Genetica e sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Cereal Science (Vol. 55, No. 2. march 2012, pp. 234-242).

Ad oggi i ricercatori stanno cercando di superare il principale ostacolo alla messa a punto di un tipo di frumento non tossico per chi è affetto da celiachia: nella varietà di grano in cui è stata individuata al proteina protettiva il rapporto tra questa e le proteina tossiche del glutine gioca a favore della tossicità. I ricercatori stanno quindi studiando alcune soluzioni per riequilibrare questo rapporto, annullando così l”effetto tossico del glutine.

A quando dunque una pasta di frumento per celiaci? Staremo a vedere..

Fonte immagine: Marcello Vargiu – Flickr.com

Tags : celiachiacuracurarediagnosticarefrumentogeneticaricercasequenza genicasintomi celiachiatest genetico