close
Vivere con la celiachia

Esiste un collegamento tra celiachia e depressione

Uno dei sintomi della celiachia è la depressione. Accettare la diagnosi non è facile, soprattutto sapendo che questa condizione è permanente e che si dovranno stravolgere le proprie abitudini alimentari.

Esiste un legame tra i sintomi celiachia e la depressione. Quest’ultima è una delle sintomatologie più frequenti della celiachia, ma è anche causata dalle grandi difficoltà a cui vanno incontro i celiaci durante la diagnosi e subito dopo, quando il loro mondo viene letteralmente stravolto da questa malattia.

La celiachia è stata collegata all’area psicologica e comportamentale da numerosi studi, in quanto i disturbi intestinali provocano un grande senso di inadeguatezza e una salute precaria, visto che le forze vengono meno e si può soffrire di insonnia e mal di testa. Questo malessere, inoltre, nei bambini porta ad un aumento dell’irritabilità, del nervosismo e del rifiuto verso il cibo.

Non è semplice accettare la diagnosi di celiachia. Sapere che questa condizione è permanente e che si dovrà seguire una dieta senza glutine per tutta la vita provoca un grande sconforto e una grande demoralizzazione, soprattutto perché sembra che la propria vita non potrà più essere quella di prima.

Prima della diagnosi si ci sente giù di morale perché la maggior parte delle volte si ci mette molto tempo prima di scoprire quale disturbo si vive. Dopo la diagnosi c’è un forte sollievo per aver ottenuto una risposta ma nello stesso tempo la sensazione è quella di non poter più vivere sereni e tranquilli la propria vita.

È difficile accettare di dover seguire una dieta senza glutine per il resto della vita, anche perché generalmente all’inizio si è talmente spaventati da non credere di riuscire a seguire questo tipo di alimentazione.

In realtà molte persone convivono serenamente con la celiachia, proprio perché questo è possibile ed è importante che coloro che ricevono la diagnosi lo sappiano.

Si può convivere con la celiachia, si può continuare ad uscire, a mangiare con gli amici e fare una vita il più possibile normale.

Ci vuole un po’ di tempo, ma poi si impara a fare la spesa, a scegliere i migliori prodotti senza glutine, a provare le tante ricette senza glutine e a trovare luoghi sicuri in cui poter mangiare fuori casa.

In questo è stata fondamentale la presenza dell’Associazione Italiana Celiachia, che ha creato progetti che permettono ai celiaci di poter mangiare serenamente dentro e fuori casa e ha permesso di avere tutte le informazioni utili.

Chi riceve una diagnosi di celiachia deve sapere che andrà tutto bene, che potrà continuare a vivere normalmente e che le rinunce a cui andrà incontro prima o poi diventeranno abitudini quotidiane con cui saprà convivere tranquillamente.

Fonte:
celiachiamo.com

Tags : celiachiadiagnosi celiachiasintomi celiachia