close
Vivere con la celiachia

Glutine e cosmetici: non ci sono rischi per i celiaci

Molti cosmetici e detergenti contengono il glutine ma, come ha dichiarato l’AIC, per le persone affette da celiachia non ci sono rischi.

In Italia, in un anno, sono stati diagnosticati 10mila nuovi casi di celiachia. Il numero di diagnosi è in crescita, e il glutine non è solo presente in numerosi alimenti, ma anche in tanti cosmetici.

Leonardo Celleno, presidente di Aideco (Associazione italiana dermatologia e cosmetologia) ha spiegato che la dermatologia esclude la possibilità che l’applicazione topica di prodotti contenenti glutine su individui affetti da celiachia possa scatenare fenomeni allergici che compromettono il benessere della pelle.

La celiachia, come bersaglio ha l’intestino tenue e, essendo una proteina di grandi dimensioni, il glutine non riesce ad inserirsi sotto pelle ed entrare in contatto con cellule immunitarie presenti negli strati epidermici, scatenando reazioni allergiche.

L’AIC (Associazione italiana celiachia) ha dichiarato che non vi è la necessità di evidenziare l’assenza di glutine nei cosmetici, in quanto non vi è alcun dato scientifico in grado di dimostrare che l’applicazione del glutine sulla cute corrisponda ad una reattività cutanea.

L’AIC ha ricordato che i detergenti e i cosmetici non rappresentano alcun rischio per il celiaco e per questo possono essere utilizzati in totale sicurezza.

“Il consumatore cerca purezza e libertà da tutto ciò che è contaminante e forse in questo senso è stata cavalcata l’intolleranza al glutine, che si aggiunge a una lunghissima lista di senza e free che si trovano oggi sulle etichette dei cosmetici, quali senza nichel, senza parabeni, senza conservanti. Per il dermatologo, tuttavia, attualmente non esiste una malattia da glutine derivante da prodotti applicati sulla cute” ha aggiunto Leonardo Celleno.

Fonte:
sanihelp.it

Tags : celiachiaceliaciglutineprodotti senza glutine