close
Ricerca scientifica

Il consumo di troppo glutine da piccoli può scatenare la celiachia

Secondo un nuovo studio uno dei fattori di rischio per lo sviluppo della celiachia è il consumo di troppo glutine a piccoli.

Un nuovo studio internazionale ha cercato di fare chiarezza su quelli che sono i fattori di rischio per lo sviluppo della celiachia. Uno dei punti principali sarebbe la quantità di glutine ingerita nei primi anni di vita.

Questa ricerca è stata portata avanti dall’Università di Lund in Svezia insieme ad altre in Finlandia, in Germania e negli Stati Uniti e smentisce che i neonati non allattati o che hanno smesso di esserlo in fretta hanno più possibilità di sviluppare la malattia, contrariamente a quello che si pensava. Smentita anche la teoria secondo cui cominciare a mangiare cibo che contiene glutine quando si è ancora troppo piccoli scatenerebbe la celiachia.

I ricercatori hanno osservato circa 9000 bambini provenienti dai Paesi che hanno partecipato al progetto  (Teddy Project), scoprendo che in realtà a provocare la reazione del nostro organismo è la quantità introdotta nella dieta dei bambini.

Secondo Carin Andrén Aronsson della Lund University mangiare grandi quantità di cibo con glutine quando si è bambini è un importante fattore di rischio.

Non si conosce ancora la causa dello sviluppo dei sintomi celiachia e, per il momento, l’unica cura efficace è quella di intraprendere una dieta senza glutine.

La ricerca dimostra che i bambini che ogni giorno hanno ingerito più di cinque grammi di glutine prima dei due anni hanno una doppia probabilità di avere la celiachia rispetto agli altri bambini. Lo studio prossimamente verrà esteso ad altri Paesi e i bambini verranno monitorati per altri tre anni.

Carin Andrén Aronsson ha spiegato che adesso si inizierà ad investigare sull’efficacia dei probiotici e di alcuni batteri per alleviare gli effetti della malattia.

Fonte:
ok-salute.it

Tags : celiachiadiagnosi celiachiagluten freericercasenza glutinesintomi celiachia