close
Sintomi celiachia

Sintomi celiachia: screening inutili se c’è solo familiarità

Secondo gli esperti non è il caso di sottoporsi a inutili screening se non sono presenti sintomi celiachia ma solo familiarità con la patologia.

Se si ha un parente celiaco, e quindi familiarità con la patologia, ma non i sintomi celiachia non vi sono prove sufficienti per effettuare lo screening.
Questo è quanto hanno spiegato degli esperti americani della U.S Preventive Services Task Force in un articolo pubblicato su  JAMA.
L’American College of Gastroenterology e la North American Society of Pediatric Gastroenterology hanno diffuso raccomandazioni differenti second le quail gli individui a rischio di celiachia dovrebbero effettuare gli esami di screening.
Secondo Alex Krist della Virginia Commonwealth University di Richmond, se il test per gli anticorpi della celiachia dovesse risultare positivo verrebbe richiesta una biopsia e, come da lui dichiarato, non avrebbe alcun senso far sottoporre gli individui a questo tipo di test se non vi è alcuna utilità.

Effettuare il test potrebbe portare ad effettuare biopsie di massa, anche per via di falsi positivi, per questo è meglio evitare di effettuare lo screening se non si presentano sintomi celiachia.

Resta, però, di fondamentale importanza cercare la possibile presenza della malattia in quelle persone che la manifestano in modo silente, ovvero che presentano mnifestazioni atipiche come l’osteoporosi, l’anemia sideropenica, la dermatite erpetiforme, la comparsa di afte e via dicendo.

Fonte:
quotidianosanita.it

Tags : celiachiadiagnosi celiachiasintomi celiachia