close
Ricerca scientifica

Vaccino anti celiachia: al via la sperimentazione sull’uomo

La ricerca sta compiendo grandi passi avanti nella direzione di una cura contro la celiachia.

Dopo la notizia di ricercatori italiani che hanno individuato nello stesso frumento le potenzialità per rendere innocuo il glutine ai celiaci (qui l’articolo relativo), arriva la notizia che è partita, in America, Nuova Zelanda e Australia, la sperimentazione su oltre cento pazienti di un vaccino anti celiachia chiamato Nex Vax2.

Dopo il successo dei test in laboratorio i ricercatori della Immusant Inc stanno ora sperimentando sui pazienti un vaccino che dovrebbe “riprogrammare” le difese immunitarie dell’organismo “insegnando” a riconoscere il glutine senza scatenare reazioni avverse, e quindi dannose per l’organismo. Come è possibile questa riprogrammazione? Vengono iniettati nell’organismo del paziente frammenti ridottissimi di quelle proteine che scatenano la reazione del sistema immunitario durante la digestione. I frammenti sono così piccoli che il sistema immunitario dovrebbe gradualmente imparare a riconoscerle e accettarle come innocue.

Hai i sintomi tipici della celiachia? Pensi di essere celiaco? Verifica con un test genetico: facile, sicuro, a casa tua. Scarica la guida ai test genetici, è gratis!

La procedura prevede una serie di vaccini successivi in cui la quantità di proteina iniettata andrà gradualmente aumentando, abituando in modo lento e graduale il sistema immunitario. I test di laboratorio sino ad ora condotti hanno dato buoni risultati, dimostrando che il vaccino potrebbe davvero aiutare i celiaci a dire stop ai loro problemi con il glutine.

Fonte immagine: VCU CNS – Flickr.com

Tags : celiachiacuradiagnosiglutineintolleranzaricercasintomisintomi celiachiatolleraretrattamentovaccino