close
Celiaci in Italia

Vita dura per i celiaci in Italia: quando è difficile convivere con la malattia

Va detto che sono in molti i celiaci che vivono questa loro condizione con grande serenità e senza sentire le necessarie limitazioni come una gabbia o una prigione, ma anzi come un mondo da esplorare pieno di opportunità. Ma va detto anche che per molti convivere con la celiachia è spesso una battaglia continua.

Pochi ristoranti adatti ai celiaci, menu noiosissimi rispetto alle delicatezze culinarie dedicate agli “onnivori”, prezzi più alti: queste alcune delle lamentele più frequenti. Fino ad arrivare a Mc Donald’s dove, pare, il celiaco è invitato a portare il proprio pane da casa (!) e a firmare una dichiarazione in cui si assume tutta la responsabilità in caso di malore (!!!).

Questa è l’esperienza di una palermitana, che ha voluto condividere il suo sfogo sul blog di Beppe Grillo (qui il racconto dell’Odissea celiaca della nostra amica palermitana).

Ci siamo accorti che spesso le esperienze e i racconti variano molto da città a città e da regione a regione. Alcune sono molto più attente e sensibili al tema celiachia, mentre altre tendono più spesso a “nascondere la polvere sotto al tappeto” e girarsi dall’altra parte per non vedere. Quali sono le vostre esperienze? La situazione è grave dovunque o vi è anche capitato di trovarvi bene seduti al tavolo di un ristorante?

Fonte immagine: edwardfilms – Flickr.com

Tags : celiachiaceliaciMc Donald'sristorantesintomi celiachia